Divisione Sicurezza

La qualità dei prodotti installati e la corretta esecuzione degli impianti ci hanno infatti consentito di consolidare, nel corso degli anni, la nostra presenza sul mercato della sicurezza L’elevata specializzazione del nostro personale tecnico dei reparti di installazione e manutenzione (che conta 40 unità) e la dotazione di attrezzature idonee sempre all’avanguardia, ci dà la capacità di affrontare e risolvere senza difficoltà le problematiche della nostra Clientela.

Lais s.r.l. dispone di un servizio di assistenza tecnica tempestivo ed è presente per tutto l’arco dell’anno 24h su 24h.

Servizi della Divisione Sicurezza

Gli sviluppi tecnologici, con la disponibilità di microprocessori e di programmi specifici, insieme all’utilizzo di nuovi principi fisici nelle tecniche di rilevazione, hanno permesso significativi progressi nel campo della “sorveglianza”. Diventa quindi sempre più necessaria la conoscenza dei principi di funzionamento delle apparecchiature che compongono un sistema di allarme.

Le tecniche attuali prevedono una combinazione di impianti e tecnologie con l’obiettivo di fornire una “Protezione Globale”.

I riferimenti normativi sono quelli dettati dal CEI. La logica seguita, nelle indicazioni normative, è quella che prevede che tutto il sistema di sicurezza sia certificato e rispondente alle stesse norme.

I prodotti devono avere marchi di qualità ed omologazioni ministeriali nazionali ed internazionali.

Il sistema di allarme è costituito da:

  • i sensori, che devono essere scelti fra i più idonei per tipologia e numero, se cablati o wireless.
  • la Centrale di controllo che deve essere dimensionata adeguatamente prevedendo preferibilmente che ad ogni sensore, o zona da controllare, corrisponda un circuito di ingresso della centrale. Sono le centrali, ormai praticamente tutte gestite con microprocessori, che sovrintendono al funzionamento di tutto l’impianto, verificano lo stato dei sensori, dispongono tutte le eventuali segnalazioni locali e remote.
    Alcune centrali sono ormai completamente gestibili da remoto, da qualunque Smartphone, Tablet o pc connessi in rete.
  • i dispositivi di comando dell’impianto che possono essere tastiere (anche touchscreen), chiavi elettroniche, lettori badge o altri dispositivi specifici.
  • i dispositivi di segnalazione acustica o visiva che avvisano dell’intervenuta situazione d’allarme.
  • gli avvisatori di allarme che saranno adeguati al rischio e in grado di garantire l’efficacia della segnalazione. I criteri di scelta del sistema di allarme riguardano anche le connessioni: è possibile utilizzare componenti collegati via filo o via radio, a seconda delle esigenze, e potranno inviare la segnalazione anche ad Istituti di Vigilanza.

I sistemi antifurto possono essere attivati totalmente, quando tutti gli ambienti sono vuoti, o parzialmente quando alcuni locali sono abitati.

Negli ultimi anni, si è inoltre rafforzato il concetto di protezione perimetrale esterna, focalizzandolo per l’ appunto sull’esterno della proprietà.

Lais s.r.l. propone protezione perimetrali mediante barriere a microonde, a raggi infrarossi o con la doppia tecnologia o addirittura protezioni invisibili. Quest’ultimi sono sistemi da installare sotto il livello del terreno; sono completamente invisibili ed è impossibile individuarne il percorso, offrono molti vantaggi di stabilità ed efficienza.

Per una protezione massima Lais Srl offre anche la possibilità di utilizzare telecamere termiche integrabili con analisi video.

Impianti di rilevazione incendio e spegnimento.

Sono sempre più numerose le prescrizioni dei VV.F. in relazione alla errata progettazione, installazione e funzionamento di questi tipi di impianti. Essi sono considerati sistemi di protezione indispensabili negli ambienti in cui risulta obbligatoria la loro installazione e alla base della protezione attiva dagli incendi in tutti quegli ambienti dove è richiesta la massima sicurezza.

La scelta dell’Impianto Antincendio idoneo ed ideale per la protezione delle persone, dell’attività e dei beni, si fonda naturalmente sulla valutazione del tipo di rischio d’incendio presente nei luoghi da proteggere.

Il rivelatore contiene un elemento sensibile alle radiazioni infrarosse emesse dai corpi incandescenti. Una serie di circuiti, amplificatori e temporizzatori ed un relé di uscita sono parte integrante dello stesso dispositivo. L’utilizzazione più semplice è quella di comandare una suoneria di allarme ed eventuali automatismi dell’impianto (arresto, inversione di marcia, ecc.). Abitualmente viene abbinato ad un sistema automatico di spegnimento. Tutte le apparecchiature devono far riferimento alle norme CEI per la sicurezza.

Analogamente a tali impianti, funzionano e risultano sempre più indispensabili gli impianti di rilevazione gas. Essi rilevano automaticamente la presenza nell’aria di una data concentrazione di gas o di vapori attivando i dispositivi di allarme per evitare incendi o esplosioni o inalazione di gas tossici.

Permettono di innescare contromisure istantanee o differite ed inviare segnalazioni per la richiesta di soccorso. Generalmente sono attivati da pulsanti fissi mascherati o da telecomandi mono/multicanale.
Sono il deterrente visivo in grado di arrestare sul nascere un furto o un atto vandalico.
Tali sistemi sono costituiti da dispositivi  in grado di generare una fittissima nebbia di sicurezza bianca e impenetrabile che satura l’ambiente, in modo da garantire protezione ai beni rendendoli invisibili e bloccando i ladri prima ancora che possano agire, disorientandoli.
La nebbia di sicurezza non lascia alcun residuo, è completamente atossica, ecologica e innocua per le persone.

Lais S.r.l. offre e realizza componenti e involucri architettonici di sicurezza antisfondamento e antiproiettile per esterni ed interni. Lais S.r.l. propone una vasta gamma di tali prodotti:

  • Porte forti per caveau
  • Serrature speciali
  • Macchine antirapina
  • Metal detector e sistemi antitaccheggio

(Registrazione, digitalizzazione, gestione e visualizzazione immagini anche da Smartphone o Tablet)

Questa tipologia di impianto può essere realizzata singolarmente oppure essere un’ottima integrazione al sistema di allarme.

Oltre a costituire un valido deterrente per i malintenzionati, sono l’unico strumento che permette di monitorare una situazione in tempo reale in qualsiasi parte del mondo ci si trovi.

Le telecamere utilizzate possono essere:

  • in B/N, a colori o all’IR, in tecnologia Megapixel e risoluzione HDTV,
  • con supporti fissi o brandeggiabili,
  • con intensificatori di luce per visione notturna.

Le registrazioni delle immagini possono avvenire in modo analogico o digitale ed anche su schede di memoria SD a bordo della telecamera; un videoregistratore digitale permette un’efficiente archiviazione di una notevole quantità d’immagini su Server e di usufruire di funzionalità di analisi video, oltre che di poter effettuare lo Zoom sulle registrazioni.

La registrazione e visualizzazione delle immagini può anche essere programmata secondo esigenze (visualizzazione di tutte le telecamere o delle telecamere selezionate); le telecamere che non vengono visualizzate non hanno alcun effetto sulle telecamere in registrazione.

La registrazione può essere programmata a fasce orarie, inclusa l’impostazione weekend.

È possibile anche la gestione remota delle immagini e loro trasmissione in istituto di vigilanza.

Per ragioni di sicurezza è possibile memorizzare una password che impedisce l’accesso al sistema da personale non autorizzato.

I monitor comunemente utilizzati sono di tipo lcd o plasma e con le nuove tecnologie le immagini sono visionabili ed interagibili anche attraverso Smartphone, tablet, palmari e computer portatili anche dagli antipodi.

Tali sistemi verificano l’autorizzazione di un dato soggetto ad accedere all’interno di una certa zona in un determinato periodo di tempo, concedendo o meno l’apertura del varco di riferimento.

Lais Srl propone anche una piattaforma di sicurezza unificata che unisce la videosorveglianza e il controllo accessi in un’unica soluzione innovativa e tramite una sola interfaccia.

Per tale sistema possono essere utilizzati diversi dispositivi e metodologie:

  • Badge
    Il badge è una tessera in PVC utilizzata per l’identificazione personale. Viene di solito stampata in termografia diretta o indiretta con un codice univoco e/o dati personali identificativi.
  • Lettori magnetici
    Il Lettore Magnetico è un prodotto che si è diffuso per la non visibilità del codice, la possibilità di memorizzare diversi caratteri e di utilizzare tre tipi di tracce; il supporto magnetico inoltre può essere letto e riscritto nella medesima operazione, ciò permette di portare informazione attiva.
  • Impianti videocitofonici
    Gli impianti citofonici e videocitofonici sono impianti che sono cresciuti di pari passo con lo sviluppo della edilizia residenziale e che hanno acquisito nel tempo numerose funzioni come la possibilità di intercomunicante tra gli utenti, la cui gestione del servizio è svolta dal centralino di portineria. Ѐ inoltre sempre più indispensabile per numerose imprese.
    Infine i sistemi audio/video su rete IP sono utilizzabili come sistemi di Help Point per chiamate d’emergenza.
  • Bussole
    Le bussole di ingresso/uscita controllate sono la soluzione ideale per un controllo accessi in tutta sicurezza (grazie alle vetrature curve in vetro anti proiettile, anti sfondamento) ed efficace. Sono infatti il migliore filtro di ingresso per ambienti ad alto rischio di rapina, aggressione, azioni terroristiche, ecc…
    È anche possibile la selezione e il riconoscimento dei transiti delle persone e dei metalli pericolosi e la creazione di percorsi obbligati.
  • Controllo varchi
    Vi è una vasta gamma di soluzioni per il controllo e la gestione dei varchi di accesso, dalle semplici transenne, sbarre, e montanti componibili su specifiche ai girelli per il controllo del flusso, dai portelli a diversi tipologie di tornelli.
  • Registrazione presenze
    Gli apparati per la registrazione presenze sono composti da periferiche che l’azienda può installare nei punti dove avviene l’accesso del personale e si possono dividere in terminali e lettori di schede magnetiche, che provvedono all’input dei dati raccolti dal sistema e che, in un tempo successivo, li trasmette alla centrale.La registrazione presenze è in primis un elemento essenziale della gestione delle risorse umane, utilizzabile in diverse applicazioni; è uno strumento flessibile che in un ufficio amministrativo del personale permette di gestire i dipendenti in modo semplice ed integrato con tutti i dati ed i documenti in mano all’azienda.
  • Automazione parcheggi (parcheggio automatico, riconoscimento targa)
    Con tale sistema i veicoli abituali vengono riconosciuti tramite una delle possibili tecnologie a disposizione (lettore ad inserimento di tessere magnetiche, lettore di prossimità passiva, telepass, kit di riconoscimento targa).
    I veicoli occasionali debbono invece fermarsi ed usare il citofono per comunicare con una reception; immediatamente viene ripresa l’immagine di chi sta chiamando tramite telecamera IP, la comunicazione invece serve per riferire i dati del guidatore, della compagnia e della targa automezzo. Da remoto poi viene data l’autorizzazione all’emissione di un ticket.
    Il Sistema integrato di riconoscimento targhe per la gestione di varchi carrai è raccomandato per aumentare il livello di sicurezza; l’applicazione è possibile anche con autoveicoli in movimento. Vi è inoltre un collegamento diretto del sistema su rete dati TCP/IP ethernet e una configurazione di sistema anche via internet in modo da  non dover intervenire in sito.

Un modulo dedicato gestisce tutti i dispositivi dell’area self-banking, quali porta ingresso, sensore presenza, sensore e allarme malore, cicalino, serrature, segnalazione tempo scaduto, lettori, allarme anomalie, ecc. ed interagisce con le telecamere e la videoregistrazione locale o con la teletrasmissione delle immagini a distanza.

La biometria consiste in un insieme di tecniche volte all’accertamento dell’identità di un individuo basate sulla “decodifica” delle sue caratteristiche morfologiche. Le soluzioni biometriche sono basate sull’analisi dell’ impronta digitale, della geometria della mano, della configurazione del viso, delle caratteristiche dell’iride o della voce.

La necessità di soluzioni biometriche si va sempre più diffondendo a livello mondiale, negli stati e nei governi locali, nella difesa e nelle applicazioni commerciali: infrastrutture di sicurezza per la rete delle imprese, applicazioni governative, protezione delle transazioni finanziarie nel settore bancario, per le vendite al dettaglio, per ottemperare alle disposizioni di legge, per la sanità ed i servizi sociali.

La tecnologia offre oggi la possibilità concreta di costruire un impianto che consenta una gestione intelligente di un edificio. Attraverso l’elaborazione di un software dedicato alla gestione di comandi e segnali, si renderà la struttura, nelle sue componenti tecnologiche, controllata da un sistema intelligente. I segnali, provenienti da sensori, di tipologia diversa a seconda del tipo di variabile da controllare, sono raccolti e gestiti da controllori logici programmabili. Essi provvedono, con l’ausilio di un software dedicato, a dare in uscita dei segnali che possono essere telegestiti.

Il software provvede, altresì, a dare indicazione su PC della situazione puntuale relativa ai segnali gestiti. Il controllo dello stato delle variabili potrà essere eseguito anche in assenza di personale. Nel qual caso dispositivi di interfaccia adeguati consentiranno questo tipo di controllo.

Con la centralizzazione degli allarmi è possibile “catturare” i segnali provenienti dai diversi sistemi di protezione e ad inviarli a dispositivi di ricezione locali o stazioni remote.

Le nostre soluzioni proposte garantiscono la completa informazione del cliente o nello specifico ai vari operatori, quali custode, vigilanza, personale tecnico, etc., al fine di consentire, in presenza di una segnalazione o allarme dell’impianto, un controllo diretto discriminando allarmi reali da allarmi falsi e gestendo nel modo più corretto eventuali interventi di emergenza, oltre che una completa gestione del servizio di portierato remoto, con la possibilità perciò di un completo controllo sui varchi, affiancato da un sistema di controllo accessi.

La piattaforma gestionale che Lais S.r.l. propone è atta a rispondere all’ampia gamma di esigenze; è costituita da un sistema web-based, versatile e completamente personalizzabile, che offre una soluzione completa per la gestione dei sistemi, apparati e processi e di tutti gli eventi e le attività che li interessano.

Il sistema permette di rilevare dati ed informazioni, immagini, parametri operativi ed eventi da un grande numero di periferiche (analogiche e digitali), sistemi ed applicazioni.
Stabilite le funzioni logiche di controllo per ogni evento/dato rilevato sarà possibile definirne un workflow di gestione che prevede: la rilevazione del dato/evento, il suo controllo e valutazione e l’eventuale azione di notifica e correzione.

I dati rilevati saranno sempre consultabili agli utenti autorizzati. Mediante le potenzialità del sistema sarà possibile definire la logica di intervento sui dati/eventi rilevati – definire cioè le relazioni causa effetto e stabilire il piano di intervento ¬– e conseguentemente attuare azioni correttive, inviare notifiche ed allarmi (tramite messaggistica sms, emails, chiamate etc.) e, dove reso possibile, agire direttamente sui comandi operativi della periferica o sistema collegato.

Si tratta quindi di un sistema aperto costruito su tecnologie standard che grazie all’utilizzo di un unico protocollo (TCP/IP) è praticamente compatibile con qualsiasi sistema di acquisizione dati e veicolabile su tutti i sistemi di trasmissione dati oggi disponibili.

La comunicazione fra tutti i componenti (quali trasduttori, sensori, telecamere, microfoni, contatti, etc.)avviene attraverso lo standard Ethernet con protocollo di trasporto TCP/IP che garantisce flessibilità, scalabilità e semplici e veloci upgrade di nuovi servizi e funzionalità.
In particolare l’adozione del protocollo TCP/IP per il trasporto di qualsiasi tipologia di dati, permette di utilizzare qualunque infrastruttura network (LAN, WAN, VPN, Internet, Intranet, Extranet), qualunque tipologia di connessione (ADSL, HDSL, ISDN, Wireless, etc.) e avere sistemi di backup dei servizi.

Un aspetto particolare della impiantistica residenziale è oggi rappresentato dalla domotica, intesa come implementazione automatica delle principali funzioni che in una unità residenziale si svolgono giornalmente. Circuiti di telecamere che riprendono e attivano la registrazione dell’evento in caso di furto, mentre lo stesso impianto antifurto provvede ad avvisarvi dell’evento in corso sono solo alcune delle potenzialità che questi nuovi sistemi consentono di attivare.
La videosorveglianza urbana nel corso degli ultimi anni ha avuto un incremento notevole e ha toccato due settori di attività che fino ad oggi, salvo casi particolari, operavano distintamente: si tratta di aziende del settore della sicurezza e aziende del settore del networking.

Naturalmente, chi ha avuto bisogno di strutturare un sistema di videosorveglianza si è rivolto da subito a consulenti e progettisti che da tempo operavano nella sicurezza e questi ultimi si sono improvvisati esperti in reti cablate e connettività.

Da ciò sono nati capitolati e progetti  poveri nella loro parte più importante, cioè la rete di trasporto dei segnali. I consulenti e progettisti operanti nel networking si sono invece improvvisati esperti di sicurezza, inserendo nei progetti, in modo casuale ed improvvisato, tecnologie di ripresa ed archiviazione.
Tutto ciò porta ad identificare un progetto di videosorveglianza urbana in due ben distinte categorie di progetto:

  • il progetto e il dimensionamento dell’architettura di trasporto dei dati;
  • la scelta della tipologia degli apparati di distribuzione e di compressione video.

A garanzia di quanto detto, Lais S.r.l. si avvale nel suo organico di un team specializzato nel campo del video e dei sistemi televisivi a circuito chiuso (TVCC) e di un reparto di sistemi informativi con competenze specifiche nella analisi e nella progettazione sistemistica ed in particolare nelle infrastrutture di trasporto dati sia su rete cablata che su Wireless LAN, con esperienze dirette nella conduzione di progetti complessi di Information Technology.

I progetti di videosorveglianza urbana si propongono di creare un sistema di monitoraggio video digitale di alcune zone del territorio, al fine di aumentarne la sicurezza, sia mediante tempestivo intervento da parte delle forze dell’ordine, sia tramite l’azione deterrente che tale sistema di sorveglianza porrebbe in essere.

Sempre più Comuni e Città richiedono impianti di videosorveglianza anche al fine di controllare e registrare digitalmente il transito veicolare in zone a traffico limitato (ZTL)

Tra gli scopi di questo provvedimento si annoverano:

  • il mantenimento in sicurezza del centro storico durante gli orari di affluenza di un gran numero di pedoni o di maggiore traffico,
  • il mantenimento di bassi livelli di inquinamento nelle zone centrali.

Le zone a traffico limitato sono delimitate da appositi varchi per il riconoscimento dei mezzi autorizzati all’ingresso, che vengono dotati di telecamere che registrano le targhe di ogni singolo veicolo entrante e trasmettono al comando dei vigili competente eventuali trasgressioni da parte di mezzi non autorizzati.

Infine per una mobilità sostenibile, la gestione del traffico, dei parcheggi e della sicurezza Lais Srl ha creato la piattaforma intelligente LaiSecurity Pro City.
Il software è scalabile e consente di centralizzare le informazioni provenienti da diverse tipologie di dispositivi presenti sul territorio (telecamere di lettura targhe, sistemi di acquisizione dati di traffico, sistemi di parking, totem audio/video, etc.), sviluppata per la gestione di progetti di SmartCity.

Le informazioni acquisite vengono aggregate ed analizzate in base a regole configurabili che producono una serie di risultati, ad esempio auto rubata, auto sprovvista di RCA o revisione, traffico intenso, parcheggio pieno, richiesta di soccorso, etc.).
In base ai risultati ottenuti possono essere intraprese una serie di azioni (invio mail, invio sms, apertura di sbarre e cancelli, pubblicazione messaggi su pannelli a messaggistica variabile, etc.).

Si è in possesso di importanti certificazioni come quella di elicooperazione per lavori in quota e in ambienti particolari come quelli funiviari e funicolari.
In tali ambiti sono state applicate tecniche all’avanguardia di derivazione militare che hanno permesso di ampliare i servizi di controllo e gestione dei vagoni, trenini, capsule dalla videosorveglianza per il controllo della via di corsa in tempo reale in entrambi i sensi (da monte e da valle) alla trasmissione dei PLC di bordo e la fonia.
Infine la lunga collaborazione con un’azienda leader nel settore della citofonia ha permesso di realizzare un prodotto totalmente customizzato e già in utilizzo in diverse funicolari nazionali.
Per un paese come l’Italia, che custodisce circa la metà del patrimonio artistico mondiale, la tutela e la protezione delle opere d’arte dovrebbe essere una priorità. Negli ultimi decenni, oltre al crescente interesse per mostre, musei e pinacoteche, si è sviluppata anche la promozione di attività museale da parte di chiese, diocesi ed enti ecclesiastici. È un preciso dovere culturale valorizzare e proteggere il patrimonio italiano, per consegnarlo integro alle nuove generazioni.
Il nostro servizio comprende:

Visite programmate
Due visite programmate col tecnico specializzato, concordate preventivamente con la direzione lavori, in cui saranno verificati i componenti degli impianti, con collaudo finale e prova di regolare funzionamento.

Interventi di assistenza
Interventi di assistenza (senza limite di numero) nel caso di non regolare funzionamento, effettuati su chiamata. L’intervento effettuato sarà documentato da un rapportino di assistenza tecnica in cui sarà riportata la causa della chiamata con data, ora e il nominativo di chi richiede l’intervento ed il tipo di lavoro eseguito con gli eventuali pezzi sostituiti; sarà firmato dal tecnico di Lais S.r.l.

Servizio di reperibilità
Lais S.r.l. garantisce il servizio 24 ore su 24 compreso i giorni festivi e per 365 giorni l’anno.
Inoltre viene garantito un recapito telefonico 24 ore al giorno festivi compresi.

Modalità del servizio
il servizio assistenza compreso nel canone di manutenzione viene svolto dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 19.00.
Per gli interventi eseguiti (su Vs. richiesta) dalle ore 19.00 alle ore 8.00, il sabato e nei giorni festivi, verranno quantificati secondo le tariffe espresse sul listino prezzi.
Per le richieste di assistenza telefonica non è dovuto alcunché.

Tempi di intervento
Lais S.r.l. garantisce sicuramente l’intervento dell’assistenza tecnica nell’arco della giornata per le chiamate effettuate entro le ore 12.00; per le chiamate ricevute dopo tale orario l’intervento potrà essere eseguito anche in giornata compatibilmente con la disponibilità di tecnici.
Intervento pressochè immediato nei casi di estrema urgenza (secondo Vs. discrezione).

Prova di funzionalità
È buona norma che il committente verifichi costantemente la funzionalità dell’impianto.
Lais S.r.l. non è responsabile di eventuali danni direttamente o indirettamente imputabili all’impianto, anche nel caso si manifestino dopo un breve periodo dal termine del nostro intervento.